XR Camp 2021: tutto ciò che volete sapere

XR Camp nasce dall’idea di due istruttori subacquei, Tony Scontrino e Roberto Bottini. Vogliono unire la passione per la subacquea tecnica e creare un’opportunità di addestramento, formazione, immersioni e tanto divertimento. Con la partecipazione di un team di istruttori tecnici provenienti da tutta Italia, in rappresentanza di sette scuole subacquee.

XR Camp sarà un’occasione unica per tutti i subacquei tecnici e per quelli che vogliono approcciarla. Una serie di eventi, con la partecipazione di sponsor di alto livello, che vedranno protagonista la subacquea tecnica.

Xr Camp: il logo
La storia di XR Camp

XR Camp è alla sua terza edizione. 

La prima, la puntata zero, si svolse nel 2019 a Vulcano. Oltre ai due ideatori si unì Andrea Di Vaira. Per tutti fu l’occasione per far concludere ai propri allievi il percorso formativo tecnico in un ambiente meraviglioso ed unico.

L’edizione dello scorso anno, organizzata in tempi di lockdown, si svolse ad ottobre, a Isola delle femmine. E rispetto alla precedente edizione fu inserita la possibilità di partecipare anche ai subacquei già formati che ebbero l’opportunità di immergersi nei meravigliosi fondali della zona. 

Inoltre, la scorsa edizione vide anche la partecipazione di alcuni sponsor.

XR Camp edizione 2020
XR Camp edizione 2021

E così, sull’onda del successo delle due edizioni precedenti e soprattutto forti delle esperienze accumulate, XR Camp si sta preparando per la terza edizione

L’obiettivo della manifestazione rimane quello di aggregare i subacquei tecnici offrendo loro l’opportunità di uno stage di assoluto livello con degli istruttori tecnici preparati ed esperti. Per cui, durante XR Camp i subacquei avranno l’occasione di apprendere, formarsi e collezionare ore d’acqua. Il tutto sotto la supervisione ed i consigli di alcuni tra i migliori istruttori tecnici.

Inoltre, in questa edizione aumenta il numero degli organizzatori e conseguentemente degli istruttori. Rappresenteranno le scuole subacquee più attive nell’ambito della subacquea tecnica. Grazie a loro, aumentano anche le opportunità di partecipare a programmi formativi che nelle precedenti edizioni mancavano.

È cresciuto, in modo consistente, anche il numero degli sponsor che parteciperanno all’evento, organizzando spazi e serate tematiche di approfondimento. 

XR Camp: area di lavoro
La location

Per la seconda volta, XR Camp si svolgerà nella meravigliosa cornice di Isola delle femmine, comune marinaro che dista a pochi chilometri da Palermo e dal suo aeroporto.

Isola delle femmine, la leggenda

Deve il nome all’isolotto che gli sta di fronte, chiamato appunto Isola delle femmine. Diverse leggende hanno subito il fascino esercitato dalla torre ormai in gran parte diroccata che sovrasta l’isolotto. Quella più conosciuta considera erroneamente la torre come prigione per sole donne. Si narra infatti che tredici fanciulle turche, essendosi macchiate di gravi colpe, furono dai loro congiunti imbarcate su una nave priva di nocchiero e lasciate alla deriva. Vagarono per giorni e giorni in balìa dei venti e delle onde, finché una tempesta scaraventò l’imbarcazione su un isolotto nella baia di Carini. Qui vissero sole per sette lunghi anni fin quando i parenti, pentitisi della loro azione, le ritrovarono dopo molte ricerche. Le famiglie, così riunite, decisero di non fare più ritorno in patria e di stabilirsi qui.

XR Camp location
Il diving center

Qui troviamo la sede di Saracen Diving Center, una struttura di 300 metri quadrati gestito con sapienza da Tony Scontrino e dal suo staff. All’interno del centro immersioni troviamo una sala per le ricariche con due compressori Coltri e con la centralina per la ricarica di qualsiasi miscela che il subacqueo necessiti. Uno store, un’aula multimediale ed alcune sale esterne completano la struttura.

XR Camp la sede

Il valore aggiunto di questa location è senza dubbio il fatto che abbia il mare di fronte, con un comodo scalo di alaggio. La spiaggia antistante è anche un’ottima palestra per le attività che si svolgeranno in bacini delimitati.

Un hotel ed una serie di appartamenti saranno a disposizione dei partecipanti all’XR Camp.

Date e format della manifestazione

La terza edizione dell’XR Camp si svolgerà dal 28 maggio al 6 giugno.

La manifestazione sarà strutturata in due distinti gruppi di attività: la formazione e le immersioni.

La formazione

I subacquei che stanno partecipando alle attività di training presso la propria scuola potranno concludere il loro percorso ed accedere alla conseguente certificazione direttamente nella splendida cornice di Isola delle femmine. 

Coloro che vogliono approcciare alla subacquea tecnica potranno invece partecipare al programma Foundation, entry level del percorso XR SSI.

XR Nitrox è invece la porta d’accesso alla subacquea tecnica, da molti considerato il vero corso di immersione profonda.

Extended Range è invece il corso che permette al subacqueo di introdursi definitivamente nella subacquea tecnica con l’utilizzo del bibombola e delle decompressive.

Da quest’anno saranno possibili anche i corsi sidemount e cavern e, grazie alla presenza di uno sponsor di livello, i corsi DPV.

Le immersioni

Il subacqueo tecnico, già formato ed in possesso delle opportune certificazioni, avrà invece l’opportunità di collezionare un buon numero di immersioni, in un ambiente subacqueo unico nel Mediterraneo. Tutte le immersioni saranno sempre supervisionate dagli istruttori di XR Camp che organizzeranno i briefing con la pianificazione dell’immersione e soprattutto degli interessantissimi debriefing. Questi saranno delle opportunità importanti che permetteranno ai partecipanti di cogliere consigli, spunti, accorgimenti ed approfondimenti destinati ad accrescere maggiormente le loro competenze.

XR Camp: immersioni
Accompagnatori

Per coloro che vorranno approfittare dell’occasione di unire la passione per la subacquea con il piacere di una vacanza con il proprio partner potranno godere delle opportunità che Isola delle femmine può offrire. Come le escursioni ed il trekking nella Riserva orientata di Capo Gallo o le attività prettamente acquatiche come il kajak o lo snorkeling. 

Non dimentichiamoci che Palermo con la sua architettura, i suoi monumenti ed i siti patrimonio dell’Unesco si trova a pochi chilometri.

Gli organizzatori

Sei ragazzi, pieni di entusiasmo e con un’esperienza incredibile saranno a disposizione dei subacquei che vorranno partecipare a XR Camp.

XR Camp Tony Scontrino

Tony Scontrino, sarà il padrone di casa. La sede del Diving Center Saracen di Isola delle femmine sarà il teatro dell’evento. Istruttore subacqueo del lontano 1998, dopo un percorso formativo che gli ha permesso di diventare PADI IDC Staff Instructor ha deciso di iniziare la carriera da Trainer SSI. Da molti anni è istruttore tecnico. La sua esperienza subacquea unita alla conoscenza del suo mare saranno il valore aggiunto che darà all’XR Camp.

XR Camp Roberto Bottini

Roberto Bottini, che insieme ad alcuni amici ha recentemente fondato XR Scuba Academy, è un subacqueo che si è innamorato del bibombola molto precocemente. Grande aggregatore, ha accumulato in pochi anni un’esperienza incredibile. Dal 2017 è istruttore tecnico. Assetto e concentrazione sono le sue armi vincenti.

XR Camp Martina Campagnolo

Martina Campagnolo è la quota rosa del gruppo. Pur essendo giovanissima vanta già un’incredibile esperienza. Ha iniziato ad andare sott’acqua a 12 anni e a 18 era già un’istruttrice. Insegnare subacquea tecnica le permette di conciliare la passione per l’insegnamento con quella per le immersioni profonde. Esegue gli skills con una facilità disarmante. Fa parte di Schio Sub, uno dei più grandi club subacquei del Nord Italia.

XR Camp Andrea Di Vaira

Andrea Di Vaira è un subacqueo con una ventennale esperienza. Ad un certo punto della sua carriera ha deciso di approcciare la subacquea tecnica perché riteneva che fosse così bello immergersi e che avere dei limiti fosse un peccato. Dal 2018 insegna agli allievi del Club Subacqueo Atlantis ad immergersi in profondità con molta cura e con il giusto rispetto degli standard.

XR Camp Simone Villotti

Simone Villotti va sott’acqua da più di 25 anni e si immerge sia in circuito aperto che in circuito chiuso. Crede molto nella specializzazione ed è diventato uno dei maggiori opinion leader in Italia di sidemount. Grazie a lui da quest’anno all’XR Camp sarà possibile seguire i programmi sidemount e cavern

XR Camp Massimiliano Falleri

Massimiliano Falleri ha sentito il richiamo del mare sin da bambino. Istruttore ricreativo di lungo corso ha cercato e trovato nella subacquea tecnica quel qualcosa di diverso. Rappresenterà il Gruppo Solaris, club subacqueo con un seguito molto nutrito. Metterà a disposizioni di tutti la sua passione e la sua esperienza.

Gli sponsor

Quest’anno, ad XR Camp parteciperà un nutrito gruppo di sponsor. L’obiettivo degli organizzatori sarà quello di organizzare serate tematiche ad hoc organizzando eventi all’interno dell’evento.

Grazie al loro intervento i subacquei potranno provare prodotti innovativi durante le immersioni dedicate ai test prodotto.

L’intervento di DAN Europe permetterà a tutti di approfondire le proprie conoscenze fisiologico partecipando agli screening che verranno organizzati direttamente all’ XR Camp.

👌

Leggi anche

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin