Chi sono

Ciao a tutti,
mi chiamo Stefano Sibona e nella vita faccio il Consulente Finanziario.
Ma in questo blog voglio raccontare una storia diversa. La storia di un ragazzo torinese di cinquant’anni che da piccolo si è innamorato del mare.

Stefano Sibona ritratto

 

Sono stato un bambino fortunato perché ho avuto il privilegio di poter passare ogni anno tutte le mie vacanze al mare con i nonni. In quel periodo, siamo nei primi anni ’70, anche la sabbia della Liguria di Ponente nascondeva piccoli segreti che potevano far brillare i miei occhietti, coperti da una piccola maschera. A casa dei miei genitori, da qualche parte, è ancora conservato un barattolo in vetro contenente i miei primi reperti e sono sicuro che, se mi mettessi a rovistare nella loro cantina, ritroverei anche il mio primo rudimentale fucile subacqueo. Ma il ricordo di quel tempo a cui tengo più gelosamente è il sapore dei polpi in insalata che la nonna prontamente preparava per pranzo non appena rientravo dalla spiaggia con il bottino della mia pesca.

A trent’anni, dopo che per moltissime estati il mare era stato molto più un divertimento notturno che diurno, rimasi folgorato dalla subacquea.
Mi avvicinai a questo mondo grazie al suggerimento di un amico che da qualche tempo frequentava il Circolo Subacqueo Valmessa Sub di Villardora, amena località ad ovest di Torino. In tre anni collezionai tutte le certificazioni necessarie per diventare prima una guida subacquea e poi un istruttore.

Stanco di frequentare solo ed esclusivamente l’ambiente di un circolo subacqueo cittadino decisi di mettermi in gioco proponendomi come istruttore alla pari, per il mese di agosto, in un diving center. Scelsi di inviare la mia candidatura a tutti i centri immersione del Sud Italia ed arrivò un’opportunità dal Diving Cala Levante di Pantelleria.
Dal 2002 al 2014 ho trascorso tutte le mie vacanze a fare il subacqueo lì.
In questi anni sono diventato socio del centro e per alcuni anni l’ho gestito in prima persona, con entusiasmo, passione, sacrificio e successo.
Per arrivare a ciò ho dedicato la maggior parte dei miei weekend a collaborare con i migliori diving center italiani, con lo scopo di imparare e carpire i segreti di un progetto vincente.

Oggi sono un istruttore subacqueo di tre didattiche con almeno duemila immersioni alle spalle. Ho insegnato a più di duecento subacquei ad andare sott’acqua e a specializzarsi. Ho fatto provare l’ebbrezza di respirare per la prima volta con le bombole a più di trecento persone. Credo di aver passato in tutto più di tremila ore sott’acqua.
Ho imparato da autodidatta a fotografare l’ambiente sottomarino ed ultimamente mi sto dedicando con interesse alle videoriprese.
Spinto dalla voglia di conoscere meglio il mondo di cui sono innamorato, ho approfondito le mie conoscenze di biologia marina.

Mi è sempre piaciuto scrivere e raccontare le mie esperienze. Per anni l’ho fatto conservando gelosamente i miei scritti nella cartella dei documenti del mio computer. Poi ho iniziato a pubblicare i miei racconti di viaggio, o semplicemente delle mie immersioni, su un sito, antesignano di un blog, che ideai insieme ad un caro amico con il quale ho condiviso un pezzetto della mia storia subacquea.
Negli anni in cui sono stato socio del centro immersioni di Pantelleria ho creato e gestito la pagina Facebook ed il canale YouTube del diving. Mi sono occupato in prima persona di tutte le attività di marketing e comunicazione. Ho pubblicato alcuni articoli sulle principali riviste specializzate.
Mi sono scoperto aggregatore di persone, virtuale e non.

Quello che mi piacerebbe fare con questo blog è migliorare la conoscenza della subacquea con la leggerezza che mi contraddistingue, offrire delle nuove prospettive su questo mondo con un linguaggio nuovo e dare a tutti la possibilità di sentire ancora il profumo del mare.

Sospeso, in silenzio nel blu.

Grazie 👌

Stefano Sibona
a Scuba Storyteller